europa creativa traduzioni letterarie

I bandi Europa Creativa per le traduzioni letterarie 2018

Uniti nella diversità: le lingue europee, passione che unisce.

Le lingue rappresentano l’espressione più diretta della cultura di un popolo e conferiscono un senso di identità ai cittadini di uno Stato: esse si configurano come forte elemento di contatto tra persone, consentendo l’accesso a culture diverse e promuovendo la comprensione reciproca.

Il multilinguismo è un vero “valore aggiunto” per un’ Europa realmente unita, seppur nella diversità interculturale, aperta all’integrazione sociale, impegnata nella valorizzazione delle differenze e diversità linguistiche in quanto veri e propri patrimoni  culturali da tutelare.

Un contributo notevole alle politiche per il multilinguismo, inteso anche come mezzo a sostegno della competitività, mobilità, occupazione giovanile e dialogo interculturale, è stato dato, negli anni, dai vari programmi di apprendimento e studio come Socrates, Comenius, Erasmus e, per ultimo Erasmus+, che dal 2014 riunisce tutti gli attuali programmi europei nel campo dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport per il periodo 2014-2020.

 

Il programma Europa Creativa

Sono ancora molti i settori culturali e creativi dell’UE in cui le opportunità non vengono sfruttate a pieno.

Una delle maggiori questioni che il settore della cultura deve sostenere è certamente legata all’eccessiva diversificazione del mercato, alle molteplici tradizioni culturali, alle differenti lingue.

A tale scopo è stato istituito il programma comunitario Europa Creativa, composto da due Sottoprogrammi, Sottoprogramma CULTURA e Sottoprogramma MEDIA, che interviene non solo a sostegno della promozione e tutela del patrimonio linguistico e culturale europeo, ma rafforza la competitività del settore culturale e creativo per promuovere una crescita economica intelligente, sostenibile e inclusiva.

 

I bandi per le traduzioni letterarie 2018: scadenza prevista per il 23 maggio 2018, ore 12:00

Con l’obiettivo di sostenere la diversità culturale e linguistica nell’UE e in altri paesi partecipanti al sottoprogramma Cultura di Europa Creativa, valorizzare le lingue meno diffuse, nonchè divulgare le opere letterarie di alta qualità nell’UE e oltre i suoi confini, facilitando la loro fruibilità e raggiungendo un vasto pubblico, l’Europa pubblica periodicamente il bando per la traduzione letterarie.

Il recente bando è stato pubblicato lo scorso 27 marzo e scadrà il 23 maggio 2018, alle ore 12:00.

Per la call 2018 le categorie di progetti finanziabili sono:

  • progetti di durata biennale che consistono in traduzione di un pacchetto da un minimo di 3 fino a un massimo di 10 opere letterarie.
  • accordi quadro di durata triennale che è un tipo di grant che si rinnova di anno in anno per un massimo di tre anni e consiste nella traduzione di un pacchetto di opere letterarie da un minimo di 3 a un massimo di 10.

Il contributo del cofinanziamento è pari al 50% dei costi ammissibili.

Le attività ammissibili per entrambe le categorie di progetto sono:

  • Traduzione, pubblicazione, distribuzione e promozione di un pacchetto di opere di narrativa;
  • Eventi speciali e attività di marketing/distribuzione per la promozione dei libri tradotti nell’UE e non solo;
  • Traduzione di estratti delle opere di narrativa per i cataloghi degli editori e delle case editrici, per contribuire a promuovere la vendita dei diritti, in Europa e non solo.

 

Hai trovato in questo articolo le risposte alle tue domande, utili per organizzare il tuo progetto di traduzioni letterarie?

Se ne hai altre, scrivimi pure. Sono qui per te.

Iscriviti alla Newsletter



Sono avvocato e mi occupo di progettazione europea per le imprese del settore formativo, culturale ed artistico. Offro consulenza nell’area del diritto editoriale e copyright. Mi occupo di cessione dei translation rights per le opere letterarie.

No Comments

Post A Comment

Condividi
Tweet
+1
Condividi